Contenuto Principale

Golfo, erosione costiera. Incontro tecnico a Sapri.

 

 

 

 
 

 

Villammare, imprenditori e cittadini contro l'erosione. Lettera al Consiglio Comunale per chiedere impegno e misure urgenti. "Si coinvolga il tavolo tecnico convocato a Salerno".

Risultati immagini per erosione villammare

Interventi urgenti a tutela dell’arenile. A chiederli con forza sono gli operatori turistici e alcuni cittadini di Villammare, dopo l’aggravamento dell’erosione costiera, come testimoniato dai danni subiti con le ultime mareggiate da case e fognature in contrada Santa Maria Le Piane. Assoturismo ITR Vibonati, il Distretto turistico del Golfo di Policastro, l’Associazione Commercianti di Villammare, l’Associazione Artigiani del Golfo, e la Comunione Le Ginestre con il costituendo comitato “Villammare Terra mia” sono pronti a dare battaglia. Hanno sottoscritto una lettera indirizzata al sindaco di Vibonati e ai consiglieri di maggioranza e minoranza in cui chiedono misure urgenti e inderogabili non solo per contrastare l'erosione costiera di Villammare (intesa come progettualità a medio e lungo termine)  ma anche per  garantire nell'immediato la stagione turistica 2020, secondo loro a rischio per la scomparsa della spiaggia e la decisione dei turisti anche abituali di cominciare a rivolgersi altrove. Nella missiva i proponenti chiedono che il Consiglio Comunale di Vibonati si impegni e deliberi all’unanimità prendendo atto di questa drammatica situazione e che la questione venga affrontata durante il prossimo incontro del tavolo tecnico sull’erosione che si terrà il 29 novembre in Provincia a Salerno. Le associazioni sollecitano il Comune di Vibonati a chiedere, proprio in questa occasione, finanziamenti per interventi immediati in attesa del piano di azione complessivo che riguarderà l’intero Golfo, un’ opera di ripascimento del litorale di Villammare e l’utilizzo di barriere di protezione temporanee a garanzia del fronte spiaggia. Nella lettera si evidenzia anche la necessità di coinvolgere tutta la società civile, che è direttamente interessata, visto che il problema non è solo ambientale o turistico, ma sta assumendo connotazioni che investono anche l’incolumità pubblica, con il mare che ha iniziato ad attaccare impianti e abitazioni. Di qui la richiesta ultima al Consiglio di organizzare una assemblea cittadina per informare e sensibilizzare la popolazione, affinché si possa affrontare in maniera coesa la battaglia che non ha – sottolineano i promotori- alcun colore politico.

Daria Scarpitta

Nasce il Coordinamento Nazionale Mare Libero. Nel direttivo la cilentana Lia Amato.

Risultati immagini per coordinamento nazionale mare libero

E’ sorto il Coordinamento Nazionale Mare Libero.Si tratta di un ente costituitosi in difesa del mare e delle spiagge beni comuni e promosso da cittadini che da anni si battono in comitati e associazioni su questi temi. Tra i fondatori e i membri del direttivo, che annovera persone provenienti da tutta Italia e il vicepresidente di Legambiente Edoardo Zanchini, c'è anche la cilentana Lia Amato,creatrice della pagina fb “Difendere le spiagge libere 2”. "Nel nostro Paese purtroppo, oltre metà delle spiagge risulta inaccessibile per ragioni di inquinamento o perché in concessione. - dicono dal CoNaMaL-In alcune parti d'Italia sono stati realizzati dei veri e propri soprusi, con barriere che impediscono non solo la vista ma anche l'accesso al mare, o con concessioni che superano il 90% del litorale. Da questo impegno per la tutela del mare e delle spiagge nasce l'idea del coordinamento e la promozione di un Manifesto per il mare, su cui vogliamo aprire un confronto in tutta Italia. Tra le prime iniziative che abbiamo intenzione di mettere in atto sarà la richiesto di un incontro al Governo.”
Il coordinamento infatti vuole far valere anche i diritti dei cittadini. “Ci batteremo- si legge in una nota del nuovo organismo - per garantire che in ogni Comune sia possibile godere gratuitamente e liberamente delle spiagge, e che l'assegnazione delle concessioni garantisca trasparenza nelle assegnazioni, qualità e sostenibilità ambientale “.  Lo sguardo è diretto all'Europa che ha espresso contrarietà a concessioni senza gara, limiti di tempo e a bassi canoni n vigore. Il Coordinamento, presieduto da Roberto Biagini, avvocato e già assessore al Demanio Marittimo del Comune di Rimini, è convinto che tali risorse potrebbero essere investite nella tutela e recupero della costa, come nella realizzazione di servizi nelle spiagge pubbliche. Temi molto sentiti anche a sud di Salerno dove l’erosione e la carenza di servizi ostacolano il pieno utilizzo della risorsa mare.  La presenza di una rappresentante cilentana in seno al Coordinamento terrà alta l’attenzione su questi temi anche in questo comprensorio.

Daria Scarpitta

Unire il mare e la montagna. Siglata l'intesa tra Comune di Sanza e Lega Navale di Sapri.

Unire la montagna e il mare , il Comune di Sanza e la Lega Navale di Sapri si danno la mano per avviare una serie di attività di promozione del territorio all’insegna della cultura ambientale. Questa mattina il vicesindaco di Sanza Antonio Lettieri con il consigliere delegato Antonella Confuorto  e il presidente della Lega Navale di Sapri Giuseppe Romano hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che sarà operativo da subito per avviare una serie di attività culturali, educative, formative e sportive, dirette  ai giovani studenti del territorio, ma anche alle fasce sociali più deboli. Si tratterà  di convegni in materia di ambiente e di sicurezza in mare, ma anche di corsi di vela, per il conseguimento della patente nautica , per la guida di natanti e anche, dove richiesto, di subacquea. “Porteremo i ragazzi della montagna a mare e quelli del mare in montagna- ha spiegato il vicesindaco Lettieri- , li sensibilizzeremo sui temi ambientali e proporremo attività da fare  a mare e in montagna. Stiamo già stilando un calendario per iniziare con alcune di queste iniziative già d’inverno, ospitando in montagna i ragazzi con le scuole”.   Il Comune di Sanza e la Lega Navale di Sapri lavoreranno in sinergia , mettendo a disposizione ciascuno i propri mezzi e i propri locali. Non mancheranno attività di socializzazione per diversamente abili.  Sarà coinvolto anche l’ufficio turistico  del Comune per la gestione di eventi, manifestazioni, e attività turistiche che vedranno impegnate anche le guide escursionistiche presenti sul territorio.

Daria Scarpitta

Altri articoli...

  1. Diano, reati ambientali. Pugno duro del presidente del Parco. Pellegrino. " occorrono leggi più severe e i cittadini devono denunciare " .
  2. Cimitero di pneumatici sui fondali tra Sapri e Maratea. I pescatori lucani si fanno avanti per rimuoverli (VIDEO).
  3. Polla, la Provincia di Salerno rinuncia all'ex sito Ergon. Il Futa sarà stoccato nell'ex Stir di Battipaglia
  4. Polla. In arrivo 2000 tonnellate di rifiuti biostabilizzati. Riunione dei sindaci lunedì. "Promesse disattese". E spunta l'opposizione del Consorzio alla scelta del sito
  5. Erosione costiera nel Golfo, insediato il tavolo tecnico. Assenti Sgap, Santa Marina e Ispani. Stop ai pareri su progetti non comprensoriali.
  6. Laurito, dagli alberi nuova occupazione. Il progetto del Comune.
  7. Sapri si libera dei mozziconi di sigarette . Successo della campagna di sensibilizzazione " la cicca che premia ".
  8. Turismo sostenibile, Pollica regina dell'estate italiana. Cinque vele anche alla Costa del Mito. In caduta libera il Golfo di Policastro. A Sapri Del Medico chiede le dimissioni dell'assessore al turismo. A Vibonati Borrelli interroga il Sindaco.
  9. Sapri, torna balneabile la spiaggia del lungomare. Nuovi controlli Arpac. Rientrati i valori alterati.
  10. Precipitazioni ancora scarse a sud di Salerno. Ortolani: " Necessari altri 500 mm nei prossimi mesi o si rischia una nuova crisi idrica".
  11. Compostaggio a Castelnuovo. A Salento il Consiglio dice " No ". Il Sindaco di Casal Velino: " non ho ancora visionato progetto " .
  12. Sala, anomalie sul depuratore. La Consac: " L'attività commissionata dal Codacons illegittima".

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.