Contenuto Principale

Montesano, " No alla centrale elettrica ". Sopralluogo pentastellato e appello al Ministro Costa.

 

 

 

 

 
Risultati immagini per stazione terna montesano

 

 

Il governo italiano ha cambiato colore e questo sembra aver dato nuove speranze a chi da anni si batte contro la costruzione della centrale elettrica di Terna a Montesano sulla Marcellana. Una battaglia che sta pesando sulle casse comunali e sulla pazienza dei cittadini ma che di fatto ha bloccato i lavori ma non l’intenzione della Multinazionale di realizzare il suo progetto. Di fatti prossimamente dovrebbe presentare una nuovo piano di interventi compatibili con l’ambiente. La gente del posto teme per la salute. Per tentare di bloccare l’intera operazione gli attivisti locali del Movimento 5 Stelle hanno pensato di sottoporre il caso all’atenzione del nuovo ministro all’ambiente Sergio Costa attraverso i parlamentari pensa stellati e così sul posto si è recata la senatrice Felicia Gaudiano che accompagnata dagli attivisti locali , dal Sindaco Rinaldi e dal presidente del Comitato “ Nessun Dorma “ ha tenuto un sopralluogo al cantiere. Dopo la visita la senatrice si è impegnata a porre all’atenzione del governo la questione terna e a tornare sul posto con il senatore del movimento 5 Stelle cilentano Franco Ortolani, che da geologo conosce perfettamente le problematiche legate alla contestata stazione elettrica.

 

antonietta nicodemo 

Depuratore comprensoriale. Angrisano: "Meglio tre impianti singoli. Prima le garanzie e poi il progetto".

Risultati immagini per assessore vibonati attilio angrisano

Le posizioni del sindaco Brusco, dell'assessore Angrisano e del Presidente Consac, Gennaro Maione sul depuratore comprensoriale.

Vibonati. Sul depuratore comprensoriale maggioranza divisa. L'assessore Angrisano su posizioni opposte a quelle del sindaco.

Risultati immagini per vibonati consiglio comunale

Torna in auge la proposta del depuratore comprensoriale tra i Comuni di Sapri, Ispani e Vibonati ma in un clima che si fa acceso , segnando una spaccatura all'intenro della stessa maggioranza di Vibonati. Stamane la Consac, attraverso il presidente Maione e il suo vice Del Medico, ha incontrato i sindaci interessati a la cittadinanza per illustrare il progetto. Si tratta dell'ampliamento del depuratore di Vibonati che finirebbe per accogliere le acque pre-trattate provenienti dagli impianti di Sapri e Ipsani per il processo finale di depurazione.  I sindaci di Sapri, Ispani e Vibonati hanno espresso il loro parere favorevole sul nuovo impianto in questa fase, in attesa di conoscere meglio i dettagli. Il confronto, però, si è fatto acceso quando a chiedere la parola è stato l'assessore del Comune di Vibonati, Attilio Angrisano. Le perplessità  da lui espresse lo hanno posto  su posizioni nettamente differenti  rispetto al sindaco Brusco. La mancanza di garanzie, i dubbi per quanto rilevato su altri impianti consortili e l'inopportunità di vedere confluire a Vibonati le acque reflue dei Comuni vicini, hanno intensificato il confronto anche con gli altri interlocutori. Si allungano dunque, i tempi per la realizzazione dell'impianto. Si è deciso ora di aggiornare la seduta per un confronto con i tecnici sulle specifiche del progetto e di attendere la composizione della frattura interna alla maggioranza di Vibonati prima di procedere.

Daria Scarpitta

Comuni ricicloni. Nella top ten Caggiano, Caselle in Pittari e Roccadaspide.

Risultati immagini per comuni ricicloni

Il servizio di Caterina Guzzo

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.