Contenuto Principale

VILLAMMARE FILM FESTIVAL 2017. I CORTI SELEZIONATI.

Risultati immagini per villammare film festival

 

Commedie, temi attuali, l’amore, citazioni letterarie e cinema internazionale. C’è tutto questo nei cortometraggi selezionati per la XVI edizione del Villammare Film Festival. Dal 27 al 30 agosto a contendersi Lo Scoglio di Lello Esposito saranno “Da morire” di Alfredo Mazzara, un viaggio nel limbo tra la vita e la morte con un Maurizio Casagrande sempre in parte, “Giochi di Ruolo” di Francesco Colangelo, un incontro misterioso al parco con una Valeria Solarino intensa e sfuggente, “Disneyland” di Marco Cervelli, un confronto duro tra un commissario e un criminale dove si abbattono i pregiudizi razzisti, la produzione canadese-australiana “Lost face” di Sam Meehan tratto da un libro di Jack London incentrato su un drammatico raggiro ambientato nel mondo spietato dei cacciatori di pelli. Selezionati ancora per accedere alle serate del Festival “Come Dio Comanda” di Marta Gervasutti, un corto che parte dalla Creazione per arrivare ad una interessante riflessione ecologica e umana, la commedia “Conosce qualcuno” di Daniel Bondì con Max Tortora e Alice Bellagamba sul sempre attuale tema della spintarella, il documentario “Fiammifero” di Lorenzo Ambrosino che nel raccontare la storia di un pensionato napoletano Enzo che passa le giornate dando da mangiare agli animali per strada lancia un messaggio di amore e tolleranza universale, il corto d’animazione “Juan y la nube” di Giovanni Maccelli, un apprezzato lavoro ancora una volta sui temi ambientali tanto cari al Festival. Torna invece in maniera immediata e poetica il problema razziale e del pregiudizio con “Uno di noi”, opera di Max Nardari interpretata delicatamente da Simone Montedoro e Euridice Axen. I rapporti d’amore clandestini e l’amore vissuto diversamente da uomini e donne è al centro del claustrofobico “Respira”. Ancora le relazioni affettive , quelle moderne analizzate con un’ottica opposta la corto precedente , sono ritratte in “Tetris” di Enrico Iannaccone. Tutti film, a volte anche con alle spalle riconoscimenti e premi che hanno scelto il Villammare Film Festival e che verranno riproposti dal 27 al 30 agosto sul magico schermo di piazza Portosalvo a Villammare.

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.