Contenuto Principale

SAPRI, UNITA' CINOFILI A SCUOLA. BLITZ ANTIDROGA NEGLI ISTITUTI SUPERIORI.TRE SEGNALATI ALLA PREFETTURA.

 

 

 

Risultati immagini per unita cinofili nelle scuole a sapri

 

Nel Golfo di Policastro la diffusione di sostanze stupefacenti tra i giovani è in crescita, come dimostrano le continue segnalazioni di minorenni, anche quattordicenni, alla Prefettura di Salerno per detenzione o  uso di droghe.  Un dato che da maggiore forza alle attività di repressione nelle scuole durante le ore didattiche da parte dei Carabinieri. Questa mattina a Sapri è stato eseguito un nuovo blitz da parte dei militari della locale Compagnia, coadiuvati dal Nucleo Cinofili antidroga di Sarno. Un’attività di prevenzione e repressione finalizzata, come sta avvenendo in tutte le scuole italiane  maggiormente a rischio, alla ricerca di sostanze stupefacenti. I cani hanno fiutato tra i banchi, negli zaini e nei bagni. L’ispezione ha interessato tutti gli istituti superiori, ad eccezione dell’alberghiero, che i militari non sono riusciti a raggiungere prima della fine delle attività didattiche. Alla vista dei Carabinieri qualcuno si è liberato della piccolissima quantità di marijuana che aveva con sé, buttandola a terra. Mentre uno studente impaurito ha consegnato la sua dose nelle mani dei militari. Altri due invece l’aveva nello zaino o sotto il banco. Tutti e tre frequentano l’Istituto Leonardo Da Vinci e sono stati segnalati alla Prefettura. Le relative famiglie saranno informate per le dovute precauzioni. “ Sono controlli necessari – afferma il dirigente scolastico Corrado Limongi – per la serenità della popolazione scolastica. Sono ispezioni che condivido e sollecito perché stanno dimostrando di essere un ottimo deterrente. Noi lavoriamo molto sulla prevenzione proprio per favorire il benessere degli studenti. Credo che sia opportuno – conclude il preside – estenderli nelle aree di pertinenza degli Istituti Scolastici” . Durante il blitz di oggi le unità cinofili non l’hanno trovata nemmeno nei bagni. Complessivamente sono stati rinvenuti pochi grammi di marijuana e hashish.

 ANTONIETTA NICODEMO 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.