Contenuto Principale

CRISI IDRICA NEL GOLFO DI POLICASTRO. LUNEDI' L'INIZIO DEI LAVORI.

Risultati immagini per SORGENTE RUOTOLO

Cominceranno con ogni probabilità lunedì i lavori per la realizzazione dell’impianto di pompaggio a Capitello che consentirà di portare l’acqua della sorgente Ruotolo a Ispani, San Cristoforo e Santa Marina. Il finanziamento, ormai ufficiale, di 1 milione e 682 mila euro accordato dalla Regione Campania agli interventi proposti da Consac per risolvere l’emergenza idrica sul territorio, in primis quelli relativi al Golfo di Policastro, ha dato un’accelerata al progetto. Per il momento è stato dato il via alle attività di picchettamento in presenza di un topografo per individuare il tracciato da seguire. Bisognerà infatti collegare il serbatoio di Capitello con Ispani e da qui verso San Cristoforo, non potendo utilizzare la vecchia condotta in cemento amianto. Da Ispani a Santa Marina invece potrebbe essere utilizzata la tubazione già esistente. Nel giro di pochi giorni i lavori dovrebbero essere conclusi e il nuovo impianto essere operativo, anche perché è stato dato mandato all’impresa di lavorare celermente e senza interruzioni nonostante il periodo. Questo dovrebbe consentire di dare respiro anche a Caselle in Pittari e Morigerati , rimasti poi a dividersi l’acqua delle sorgenti di Sanza. A Caselle attualmente l’acqua è presente per 4 o 5 ore al giorno con grande affanno per le numerose attività presenti nel paese e particolarmente impegnate ad agosto. “Siamo riusciti a garantire una certa regolarità almeno- ha detto il sindaco Maurizio Tancredi – così che c’è tempo per riempire i depositi e siamo riusciti a far arrivare l’acqua per qualche ora al giorno in tutte le zone del comune. Contiamo a breve con queste soluzioni di riuscire ad arrivare ad una sospensione per le sole ore notturne. Con i finanziamenti ottenuti, invece, che porteranno alla realizzazione di un nuovo pozzo a Sanza e alla messa in opera di un potabilizzatore sul lago Sabetta, dovremmo risolvere definitivamente. Stiamo cercando – ha con cluso Tancredi- di trasformare un momento drammatico in opportunità. Se ci dotiamo ora delle giuste infrastrutture, poi non avremo più problemi”.

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.