Contenuto Principale

Sapri, omicidio Ciancio. Domani al Tribunale delle Libertà la decisione sui domiciliari di Milito.

Risultati immagini per ciancio antonietta

Proseguono le indagini sull’omicidio di Antonietta Ciancio consumatosi lo scorso 29 aprile a Sapri. Intanto i legali di Gabriele Milito, marito della vittima accusato di omicidio volontario, domani saranno dinnanzi al Tribunale della Libertà di Potenza per chiedere per il loro assistito gli arresti domiciliari. Dal 2 maggioscorso l’uomo è rinchiuso nel carcere di Potenza.  Per gli avvocati Felice Lentini e Damiano Brandi Milito non aveva intenzione di uccidere la moglie e come lui sostiene “ il colpo di pistola è partito accidentalmente” . La casa dove si è consumato l ‘omicidio è sotto sequestro per questo motivo gli avvocati hanno proposto la custodia cautelare domiciliare presso un’abitazione di Torterella di cui Milito è proprietario. Una proposta già avanzata in occasione dell’interrogatorio di garanzia al Gip del Tribunale di Lagonegro. In quella occasione fu respinta perché il Giudice per le Indagini Preliminari , ha considerato il luogo suggerito dalla difesa, troppo isolato e questo avrebbe potuto favorire, un’eventualmente  fuga dell’indagato. Ma questo non è stato l’unico motivo per il quale il Gip ha ritenuto opportuno confermare l’arresto in carcere per l’ex ragioniere di Sapri. L’autopsia ha confermato che il colpo di pistola è partito dalla nuca a pochissimi millimetri di distanza.  Resta da definire l’eventuale movente.

Antonietta Nicodemo

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.