Contenuto Principale

POLICASTRO, EX ITTICOLTURA. SPERANZA:" OPERA NON ABUSIVA, SANEREMO LE DIFFORMITA'." E SI RIAPRE LA QUERELLE SULLA PROPRIETA'.

Risultati immagini per vINCENZO SPERANZA

"L'itticoltura non è abusiva.  Ci sono solo delle difformità che possono essere sanate." Il Presidente della Comunità Montana Bussento, Lambro e Mingardo, Vincenzo Speranza, ridimensiona l'esito della sentenza del Tar di Salerno che ha respinto il ricorso dell'ente  da lui rappresentato contro il Comune di Santa Marina. Prima ancora di presentare appello, l'Ente ha già deciso di seguire la procedura di accertamento di compatibilità paesaggistica postuma prevista dalla legge. "Il Tar come prima cosa - ha detto ancora Speranza- ammette che la proprietà di quell'area è dell'ente montano. Prima di festeggiare, consiglierei a qualcuno di leggere e studiare". E sul futuro dell'area continua : "E' un patrimonio che appartiene a tutte le popolazioni del comprensorio. Non può decidere solo il Comune di Santa Marina".

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.