Contenuto Principale

ESENZIONI TICKET. FILE E UTENTI ESASPERATI ANCHE AI DISTRETTI DI SALA E SAPRI.

Risultati immagini per FILE ESENZIONI TICKET

File lunghe ed utenti imbestialiti. E’ quello che sta capitando in questi giorni di rinnovo delle esenzioni dal pagamento dei ticket anche sul territorio a sud di Salerno. Presso i distretti di Sala Consilina e di Sapri si sono registrati lunghi momenti di attesa per vedere accertato quello che in alcuni casi è un’ovvietà ma che deve essere rinnovato ogni anno. E’ una signora anziana che riassume esasperata quanto sta accadendo. “Ho l’esenzione per l’età. E’ chiaro che mi deve essere rinnovata l’esenzione. Le sembra mai che io possa ringiovanire ? E invece mi tocca fare la fila e attendere qualcosa di assodato. E quando sarò ancora più vecchia?”. I disagi sono tanti, e finiscono come al solito per pesare sulle spalle delle fasce sociali più deboli. Dalle città dove gli anziani sono costretti a mettersi in fila all’alba per poi magari tornare nel pomeriggio perché non sono riusciti a sbrigare le pratiche, ora anche al nostro territorio, dove capita che anche la macchina che distribuisce i numerini si inceppi mandando su tutte le furie gli utenti già stanchi della trafila. Eppure per l’esenzione nella stragrande maggioranza dei casi bastano pochi attimi. Poi ci sono i casi dove spunta qualche errore e allora l’iter diventa più lungo e si viene spediti in qualche altro ufficio. Il poco personale a disposizione non fa che peggiorare la situazione . Gli utenti protestano, c’è qualcuno che porta pratiche di più persone per fare prima, ma alla fine si arriva in tarda mattinata ancora ad attendere davanti all’ufficio preposto. Segnalazioni alla nostra emittente sono arrivate sia da Sala Consilina che da Sapri. Si spera che per il futuro qualcosa cambi.

Daria Scarpitta

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.